24-10-2018

Autunno, i segreti per una zuppa perfetta

Ci stiamo inoltrando sempre più nell’autunno e le temperature si stanno abbassando. Cosa c’è di meglio di prepararci alle stagioni più fredde che non mettendo a punto ottime ricette per altrettanto saporite zuppe? Minestroni, vellutate, passati e quant’altro sono degli ottimi piatti caldi e salutari per tenerci compagnia in questi mesi a venire. Ecco qualche suggerimento per approfittarne al meglio:

1. Di stagione

Non possiamo parlare di zuppa se non partendo dalle verdure, che ne sono la base fondamentale. Ecco il motivo per cui bisognerebbe sempre sceglierle di stagione. Ovviamente le basi classiche, come patate o carote, si trovano sempre ma perché non indirizzarsi anche su ortaggi che di questi tempi vanno per la maggiore? A ottobre di sicuro regina è la zucca (ma anche i funghi), a novembre i cavolfiori, i finocchi e i carciofi.

2. Una buona base

Molti scelgono di far scaldare le verdure nell’acqua, invece per una zuppa coi fiocchi sarebbe meglio partire da un buon brodo fatto in casa. Per un gusto più deciso, mentre fate scaldare la verdura, buttate nel liquido anche un po’ di erbe aromatiche legate assieme con un po’ di spago, potrete così recuperarle prima di servire o di frullare in versione vellutata.

3. Attenzione alla cottura

La cottura è uno dei passaggi più importanti per la realizzazione di una zuppa equilibrata e omogenea. Immergete le verdure non tutte insieme, ma a distanza rispettando i tempi di cottura ottimali di ciascun ortaggio. E non fatele cuocere troppo: solo le verdure rimangono cotte ma belle sode la texture della vostra zuppa sarà ottimale. Attenzione anche ai cereali se scegliete una zuppa rustica e corposa: teneteli sempre un po’ al dente.

4. Un po’ di croccante

Per esaltare l’esperienza di un’ottima zuppa, spesso dalla consistenza cremosa o liquida, è bene prevedere qualche ingrediente croccante. La soluzione classica è quella di qualche dadino di pane: recuperate quello del giorno prima, tagliatelo a dadini e fatelo soffriggere in una padella con poco olio e a piacere aglio e/o erbe aromatiche. Come alternativa si può ricorrere ai semi di lino, di zucca o anche a qualche frutta secca. Una soluzione ancora più golosa? Abbrustolite qualche fettina di bacon, l’effetto è assicurato!

5. Un tocco esotico

Un po’ di curcuma e menta per impreziosire una vellutata di zucca? Qualche fettina di zenzero per dare un tocco di originalità a un passato tradizionale? Un filo di salsa di soia su una zuppa di finocchi e funghi? Non abbiate paura di sperimentare con qualche tocco diverso dal solito, in fondo le zuppe sono uno dei piatti più versatili che ci possano essere, l’importante è trovare il giusto equilibrio fra gli ingredienti.

Trovate su TheFork i ristoranti dove gustare zuppe e vellutate, consultando gli estratti dei menù nelle schede dei ristoranti!