barbie
16-11-2018

Barbie diventa pizzaiola grazie a Gino Sorbillo

Nel 2019 compirà 60 anni anche se non li dimostra affatto, rimanendo uno dei giocattoli più popolari e venduti al mondo: stiamo parlando di Barbie, la bambola che in tutti questi anni è stata il sogno (e a volte anche l’ossessione) di tutte le bambine nel mondo. Nel corso della sua carriera ha compiuto più di 180 professioni, dalla veterinaria all’autista, dalla ballerina all’imprenditrice. Di recente è stata rivelata anche una Barbie astronauta ispirata a Samantha Cristoforetti. Ma da oggi l’amata bambola avrà anche un’altra professione molto saporita.

L’8 novembre a Milano, presso il locale Pizza Gourmand di Gino Sorbillo, si terrà infatti una speciale serata di cibo e divertimento per presentare al mondo la nuova versione di una icona mondiale: la Barbie pizzaiola. Durante la serata sarà infatti presentata la bambola intenta a preparare gustosissime pizze e associata a Ludovica Sorbillo, la figlia del maestro pizzaiolo. Una dimostrazione del successo del brand partenopeo delle pizze (che inaugura anche a New York), ma anche della poliedricità di un giocattolo femminile che propone sempre nuovi modelli.

Per anni contestata soprattutto dai movimenti femministi soprattutto per la sua rappresentazione irreale della donna (bionda, magra, tutta rosa), nell’ultimo decenni la Mattel, società produttrice della Barbie, ha fatto un grande percorso per diversificare non solo le sue forme ma anche le sue aspirazioni professionali. Oggi l’obiettivo è quello di far capire alle bambine che, anche solo giocando con le bambole, posso sognare di diventare quello che vogliono, al di là degli stereotipi di genere.