05-03-2018

Bologna: dove andare a mangiare per la Festa della Donna

La Festa della Donna 2018 si avvicina e quale migliore occasione per trascorrere una serata speciale con le amiche e le colleghe.

Sono tanti gli eventi in città per l’8 marzo: dalle serate in discoteca a mostre d’arte.

Un esempio per tutti è l’inaugurazione della mostra di Aneta Malinowska con il progetto della pittrice polacca contro la violenza sulle donne. Qualsiasi sia il vostro genere di serata, non può mancare una tappa al ristorante con le amiche. Ecco cosa bolle nella pentola … degli chef bolognesi per l’8 marzo.

Da Lucia 

Caldo, accogliente e confortevole, che vi farà sentire a casa. Propone pietanze della tradizione del territorio come le classiche tagliatelle al ragù, portate di carne come la tagliata di angus con scaglie di sale Maldon, ma anche deliziose e creative specialità di pesce. Per l’8 marzo ha ancora coperti al -20%, fino a esaurimento disponibilità.

Baccante 

Vinoteca, tigelleria e ristorante dal look moderno, Baccante offre un menù con piatti genuini della cucina tipica emiliana, portate della tradizione rivisitati, e piatti stagionali. Tutto è di produzione artigianale dal pane fatto in casa, alla pasta fresca, per concludere con torte e dessert.

 

Ciacco 

Il ristorante prende il nome dal personaggio che Dante incontra nel girone dei golosi e si trova a pochi passi dalle principali attrazioni della città. Nella sala da pranzo, ricavata nelle cantine di un palazzo seicentesco, potrete fare un vero e proprio percorso nella cucina italiana e bolognese.

Posta 

Situato nella storica via della Grada, accanto alla suggestiva chiesa di S. Valentino propone un menù ampio e vario, che combina le specialità tipiche della tradizione bolognese e le principali portate regionali toscane. Da provare i tortellini, le tagliatelle al ragù bolognese, le pappardelle al ragù di cinghiale e la ribollita.