03-10-2017

Deejay Ten e le altre corse: i cibi migliori per correre

Non si ferma la stagione delle maratone e delle corse agonistiche, che per i veri appassionati giungerà al suo culmine il prossimo 5 novembre con la celeberrima e partecipatissima maratona di New York. Ma nel frattempo numerosi appuntamenti si susseguono. A Milano il prossimo 8 ottobre si svolgerà ad esempio l’ormai immancabile Deejay Ten. Qualsiasi sia la vostra sfida da veri runner non dimenticate che una parte fondamentale del successo, oltre a una perfetta condizione fisica e preparazione atletica, lo fa l’alimentazione. Vediamo qualche esempio di sane abitudini alimentari ideali in particolare per chi corre

L’importante sono colazione e pranzo

Niente di più sbagliato di tenersi a stecchetto tutto il giorno per poi abbuffarsi la sera. L’ideale sarebbe un’alimentazione consistente soprattutto nella prima parte della giornata e comunque continuativa durante tutto il giorno. Essenziale una colazione abbondante con pane, fette biscottate o cereali, latte, e per chi ama il salato formaggio o prosciutto (importante bilanciare proteine e carboidrati). A pranzo non superare le 400 calorie e preferire una piccola porzione di pasta, poi bresaola, frutta fresca, formaggio con pochi grassi o insalata. Da non dimenticare dei piccoli spuntini e una cena leggera.

Lo spuntino prima di correre

Ancora più errato è allenarsi a stomaco vuoto. Se da una parte è vero che il cibo può appesantire durante la corsa, altrettanto vero è che basta un apporto calorico minimo per dare la giusta energia sufficiente a un buon allenamento. Se si corre di mattina è bene non rinunciare a dello yogurt, una fetta di pane con prosciutto o un frutto. Più tardi nel corso della giornata, di pomeriggio o di sera, bisogna fare uno spuntino un paio d’ore prima di correre. Consumare una banana o della frutta secca può aiutare ad aumentare le performance senza sentirsi appesantiti.

Non esagerare con le barrette proteiche

Per i runner che vogliono tenersi in forma spesso è abitudine consumare un gran numero di barrette proteiche e gel energetici. Questo in realtà fa bene solo se fatto con moderazione. Questi alimenti anche se chiamati “sostitutivi“, infatti, aiutano le performance sportive ma non possono sostituire in toto il cibo vero e proprio: mancano infatti del tutto di fibre e a volte contengono una quantità di minerali eccessiva rispetto al nostro fabbisogno. Consumiamole dunque con criterio, prediligendo al momento dell’acquisto quelli che contengono alimentari naturali come frutta o nocciole.

Fare una spesa giusta

Cosa non deve mai mancare nel carrello della spesa del runner? Cereali integrali, legumi, uova, pesce azzurro, frutta secca. Da evitare invece gli snack confezionati, le bevande zuccherate e in particolare quelle gasate e tutto ciò che contiene grassi idrogenati. E se non avete il tempo di cucinare, nessun problema. Sono sempre di più i ristoranti che puntano su gusto e leggerezza, che potrete trovare su TheFork grazie all’apposito filtro di ricerca. Qualche esempio? Cuore Verde , Orto Erbe e Cucina , Cibò Vegan Food e molti altri a Milano; Eat4Fit, Solo CrudogECOBIOndo trattoria Bio Veg e tanti altri a Roma.