25-05-2020

Fase 2: 5 ristoranti dove mangiare a Roma

Anche a Roma è iniziata la Fase 2 e con essa la possibilità di tornare al ristorante, pur seguendo le necessarie misure di sicurezza.

In questi giorni più che mai siamo certi che avete sentito la mancanza dei ristoranti e che state cercando qualche idea per tornare a mangiare fuori. Ecco allora alcune proposte nella capitale per chi sta programmando un’uscita all’insegna del buon cibo.

RISTORANTE COUSINE 

In zona Gianicolo, un ristorante con tavoli all’aperto dal design moderno e curato. La proposta gastronomica combina la tradizione con un twist giovane e creativo producendo piatti come i tonnarelli gamberi e pistacchio e i pici all’arrabbiata di polpo.

PANE E TULIPANI 

Nelle vicinanze di Acilia, questo ristorante si ispira nel nome e nella filosofia all’omonimo film di Soldini e punta a combinare il nutrimento per il corpo con quello per lo spirito. La cucina propone piatti stagionali, nutrienti, sani e fantasiosi

IL CASALE DI ROMA 

In zona Prima Porta, questo è un indirizzo rustico dove gustare i piatti genuini della tradizione. Via libera ai taglieri, agli assaggi romani, all’amatrìciana e alla pasta cacio e pepe e poi ancora grigliate e molto altro.

LA SANTERIA DI MARE 

Al Pigneto, ormai “mecca” romana della buona cucina, La Santeria di Mare è un locale suggestivo arredato con originalità e romanticismo. Il mare è protagonista in cucina e da vita a piatti gustosi ed equilibrati come la “Frittura di paranza”, gli “Spaghettoni Lagano alle vongole” e il “Polpo alla Luciana”.

LA CASETTA GARBATELLA

Un locale romantico dallo stile un po’ vintage in zona Garbatella, con un delizioso dehors. In tavola mescola i sapori di una volta con la vena creativa dello chef. Dall’incontro scaturiscono pietanze come il tonnarello cacio e pepe Sarawak o le orecchiette alla vignarola vegan, ma anche proposte più moderne come la tartare di salmone con mango, coriandolo e ravanelli marinati al lime.