ferragosto
06-08-2018

Ferragosto, perché si celebra questo giorno

È, forse solo dopo Natale, il giorno più atteso dell’anno. Il 15 agosto, infatti, equivale quasi per tutti al culmine dell’estate, il giorno in cui sicuramente si è in vacanza o ci si appresta ad andarci.

Ma cosa significa questa festa di Ferragosto e perché è così importante nel nostro calendario estivo?

Innanzitutto il nome Ferragosto deriva dall’espressione latina feriae Augusti (letteralmente riposo di Augusto), in riferimento alle celebrazioni istituite dal primo imperatore romano Ottaviano Augusto. Questa data, che si aggiungeva alle già esistenti vacanze estive come le Vinalia e le Consualia, rappresentava il termine dei lavori estivi, rendendo grazie a Conso, dio della fertilità dei Latini. Questo ultimi giorno di festa estiva vedeva l’organizzazione di diverse feste, manifestazioni e competizioni sportive, fra cui molte corse di cavalli (non a caso ancora oggi il Palio di Siena si disputa il 16 agosto).

L’evoluzione nella storia

Originariamente prevista per il 1° agosto, la festa fu spostata al 15 agosto dal Cristianesimo, facendola coincidere con la festa dell’Assunzione di Maria, nel consueto tentativo di innestare le proprie tradizioni religiose sul calendario laico già esistente. La data, che ricorda la salita in cielo della madre di Gesù, divenne ancora più importante durante il Fascismo, che la utilizzò come strumento di propaganda organizzando centinaia di gite popolari (anche coi cosiddetti treni di Ferragosto) per permettere anche alle classi proletarie di visitare città e destinazioni turistiche.

Col tempo alla data di Ferragosto si associarono altre tradizioni, come quella della mancia elargita dagli industriali ai propri dipendenti. Oltre alle varie sagre e processioni organizzate in varie parti d’Italia, è ormai consuetudine organizzare gite fuori porta, picnic o comunque abbondanti pranzi all’aria aperta per festeggiare con parenti e amici. Le varie regioni italiane hanno sviluppato le proprie ricette tipiche, come il piccione in Toscana o il gelo di melone (anguria, in realtà) in Sicilia.

Volete festeggiare anche voi il Ferragosto in assoluto relax? Andate su TheFork e prenotate subito un ristorante adatto a voi