23-02-2016

Firenze: 5 dritte low cost

Firenze è una delle città più turistiche d’Italia. Questo è sicuramente un vanto per tutti noi Italiani, ma a volte il rovescio della medaglia è che sia considerata una meta troppo cara per le nostre tasche.

Ma basta conoscerla un po’ più approfonditamente per accorgersi di tanti trucchetti per visitare la culla del Rinascimento senza dover dilapidare il conto in banca. TheFork ve li propone qui.

1. Ostelli e conventi

Anche se gli hotel del capoluogo toscano propongono molto spesso prezzi da far strabuzzare gli occhi, non dovete perdervi d’animo. Le occasioni di pernottamento in città, infatti, sono molto variegate e per tutte le tasche. Aguzzate la vista, in particolare, per gli ostelli (molto dei quali in stile americano, quindi comodi, puliti e ospitali anche con i non più giovanissimi) o per i bed&breakfast ospitati in ex conventi o monasteri: sono numerosi, magari anche nelle colline vicine, e davvero interessanti come prezzo.

2. Nel verde ma non al verde

Nell’immaginario comune Firenze è raffigurata soprattutto per i suoi palazzi, le statue, i monumenti e i musei. Ma la capitale toscana è anche una città molto verde, ricca di giardini magnifici e panoramici in cui perdere le giornate in suggestive passeggiate. Luoghi come i Giardini Boboli, quelli della Fortezza, il Belvedere dei Giardini Baldini o il Giardino della Gherardesca vi mozzeranno il fiato.

3. TheFork Tuesday a Firenze 

Camminando, camminando… si è già fatta ora di pranzo. O di cena. Non impazzite cercando la soluzione più economica possibile: grazie ai martedì di TheFork numerosi ristoranti fiorentini vi apriranno le loro porte dandovi la possibilità di godere di uno sconto alla cassa del 50%, solo prenotando online. La lista completa è qui.

4. Musica per le vostre orecchie

Il Maggio Musicale Fiorentino è un festival annuale di opere liriche, concerti e spettacoli di prosa, una delle manifestazioni più longeve e prestigiose d’Europa. Non fatevi ingannare dal nome, però: il suo calendario, ricco di appuntamenti di grande rilievo, inizierà quest’anno il 24 aprile per terminare all’inizio di giugno. Prevede addirittura un “extrafestival” con la presenza di orchestre come i Wiener, i Berliner e la Filarmonica della Scala. E niente timore: i biglietti degli spettacoli hanno costi per tutte le tasche, con agevolazioni anche per i giovani.

5. Tutto in una carta

Si chiama FirenzeCard ed è lo strumento ufficiale per visitare tutte le principali attrazioni cittadine risparmiando. Si hanno a disposizione, infatti, 72 ore dal primo utilizzo e permette di accedere a tutti i musei e le attrazioni aderenti all’iniziativa (dagli Uffizi a Palazzo Vecchio, dal Campanile di Giotto alla Fondazione Strozzi ecc.), sia nelle collezioni permanenti che temporanee.