blumenthal
21-01-2020

Blumenthal e la cena al contrario, dal dessert all’antipasto

Esponente di spicco della cucina molecolare contemporanea, Heston Blumenthal è anche uno degli chef più originali e, se vogliamo, scontrosi del panorama gastronomico inglese: oltre ad aver ottenuto le tre stelle Michelin per il suo ristorante The Fat Duck a Bray, nel Beckshire, lo chef inglese si è spesso fatto notare per le sue uscite controcorrente e per il fatto di non mandarle di certo a dire (a un certo punto vietò le foto nel suo locale perché temeva che i clienti fossero interessati più ai social che ai piatti). Ultimamente è stata riportata dai giornali anche una sua ultima stramberia, che potrebbe però ben presto diventare un nuovo trend.

Come racconta anche Reporter Gourmet, Blumenthal avrebbe infatti stupito i gestori di un noto ristorante per aver preteso di mangiare un’intera cena al contrario. Nel senso che avrebbe imposto di vedersi serviti i piatti nell’ordine opposto rispetto al quale di solito vengono portati al tavolo, partendo quindi dai dessert per arrivare a ritroso fino all’antipasto. E non era nemmeno una cena qualunque: lo chef si trovava infatti in uno dei suoi ristoranti preferiti, L’Oustau de Baumanière di Les Baux-de-Provence in Francia. Non volendo creare problemi con uno dei nomi notoriamente più irosi della cucina mondiale, dal locale hanno ovviamente acconsentito subito.

Al contrario

Ecco che Blumenthal si è visto recapitare sul piatto tutto in ordine inverso: per prima cosa sono arrivati i cioccolatini, poi si è passati al dessert e quindi ai formaggi. Poi è stata la volta dei piatti principali e infine degli antipasti e, come coronamento di tutto, di un amuse bouche. Anche per i vini si è proceduto giustamente in ordine inverso: prima un vino dolce, in seguito un rosso, un bianco e per finire (o iniziare?) una bollicina. Il motivo di una richiesta così bizzarra? L’idea di sperimentare al massimo e mettere alla prova le proprie papille gustative, che si aspettano un ordine di arrivo dei piatti e dei relativi sapori e che invece vengono spiazzate da un ordine non usuale.

Raccontata così la vicenda sembra essere meno bizzarra e chissà che qualcuno non rubi l’idea e trasformi la trovata di Blumenthal in un trend da far spopolare in giro per il mondo.

Vuoi provare l’esperienza di mangiare in un ristorante stellato? Su TheFork ne trovi molti!

Foto: Wikipedia