04-07-2016

I ristoranti delle serie tv

Siete anche voi appassionati di serie tv e telefilm vari? Allora sarà sicuramente capitato anche a voi di guardare delle serie e sperare che il o la protagonista fossero reali, in carne e ossa, seduti accanto a voi sul divano. Oppure che un avvenimento accaduto nel piccolo schermo fosse trasposto nella realtà con la bacchetta magica. Noi di TheFork, invece, adoreremo poter andare negli stessi ristoranti che vediamo nei nostri episodi preferiti.

Perché? Scopriamolo assieme con questa top 5 dei migliori ristoranti delle fiction che vorremmo tantissimo fossero realtà.

5. Bob’s Burgers

grid-cell-7033-1437507725-2

 

È una delle serie animate più strampalate che c’è e dei gestori non c’è da fidarsi più di tanto. Però a volte i loro hamburger sembrano talmente “mostruosi” da voler saltare nello schermo.

4. The Double R Diner

anigif_original-grid-image-28814-1437070108-4

 

Di Twin Peaks tutti abbiamo ricordi piuttosto raccapriccianti. Eppure a voi non è mai venuta voglia di provare una fetta di torta al Double R Diner?

3. Central Perk

giphy

Ok, d’accordo: era più una caffetteria che un ristorante. Però di sicuro ci si mangiava anche. E poi per i protagonisti di Friends fungeva anche da salotto, ufficio, sala concerti (“Gatto rognoso, bel gattone…“) e, insomma, un po’ da casa. Non dite che non avreste voluto andarci pure voi.

2. Freddy’s BBQ Joint

grid-cell-10771-1437507876-3

Lo spietato e calcolatore Frank Underwood ha pochissimi punti deboli, uno di questi sono le costolette soul-style di Freddy (SPOILER: riuscirà a rovinare la vita pure a lui!). Se il suo ristorante esistesse anche fuori da House of Cards di sicuro ci sarebbe la fila!

1. Luke’s Diner

giphy-1

Lorelai Gilmore di Una mamma per amica ci passava giornate intere mangiando hamburger giganti ma soprattutto bevendo litri e litri di caffè. Fatto sta che, alla fine, ci ha trovato anche l’amore. Se questo mondo fosse davvero buono e giusto, avremmo anche noi la possibilità di ordinare qualcosa dal burbero Luke.