portorotondo
11-07-2019

I top chef dell’iniziativa Porto Rotondo On Top a luglio

La formula dei ristoranti che, al posto o a fianco di un resident chef, ospitano a rotazione diversi professionisti del mondo della ristorazione per offrire ai propri un’esperienza sempre unica e nuova, si sta diffondendo con rapidità come una tendenza del momento. È il caso anche dell’iniziativa Porto Rotondo On Top che per tutta l’estate e anche oltre proporrà in questa location suggestiva i menu di 14 realtà gastronomiche italiane ospitandone altrettanti chef. Si comincia proprio con luglio, con tre chef d’eccezione:

Davide Maci | dall’8 al 14 luglio

Comasco, Davide Maci ha esordito nelle cucine del locale di famiglia per poi provare esperienze in brigate all’estero, come quelle di Gordon Ramsey e Pierre Gagnaire. Nel 2011 è ancora in Italia dove apre The Market Place, un ristorante che è un mercato, dove si incontrano le culture, ma in cui la cucina è prettamente italiana, genuina. Nel 2019 rinnova il suo locale, che si apre ad atmosfere internazionali e di classe. La stessa filosofia che propone qui, dal Market Club Sandwich del menù pranzo alle preparazioni del menu serale che spaziano dalla spuma al Grana Padano DOP 20 mesi, tuorlo, spinaci, funghi, crumble salato agli spaghetti al burro acido, bottarga di tonno, dashi di pomodoro e manzo e maialino, salsa Romesco, mela. Informazioni e menu completo disponibili qui

Alberto Tonizzo | dal 15 al 28 luglio

Rappresentante dalla quarta generazione famigliare di ristoratori, noti per Al Ferarùt, nella riviera friulana, Alberto Tonizzo è prima barman, poi sommelier e degustatore ufficiale, ma è solo dopo aver fatto un periodo a Londra che si diploma e affina le tecniche di cucina e pasticceria. Tornato finalmente alle redini dell’attività di famiglia, si dedica anche al banqueting e alla scrittura di libri sulla cucina friulana, da sempre suo marchio di fabbrica. Nel 2012 arriva la prima Stella Michelin e da lì è un crescendo di qualità e attenzione al dettaglio, le stesse che si vedono nei piatti proposti qui, come l’anguilla “in camicia”, intingolo agresto, Lamponi e Ruchetta selvatica, il Vialone Nano mantecato allo Zafferano e nero di Seppia con Gamberi rossi marinati o la Ombrina selvaggia al Curry, Sedano, Salsa d’ibisco agrodolce, Zucchine condite. Informazioni e menu completo disponibili qui

Davide Puleio | dal 29 luglio all’8 agosto

Appena ventottenne, il giovane chef romano Davide Puleio ha esordito al ristorante Convivio Troiani nella Capitale, per poi formarsi anche al Noma di Copenaghen, da Agnar Sverrisson a Londra e da Luigi Taglienti a Milano. Ora è lo chef dell’Alchimia di viale Premuda a Milano, dove forma un trio inossidabile con il patron, già occupatosi del Trussardi alla Scala e del Seta del Mandarin Oriental, e Valerio Trentani, maitre e barman con esperienze stellate in tutto il mondo. Qui Puleio propone la sua cucina basata sull’equilibrio di ingredienti, cotture e presentazioni. Nel menù proposto si va dal Risotto Milano-Porto Rotondo, (con zafferano, tartare di tonno e cacao) al Lombo di agnello, ciliegie, maionese di ostriche affumicate e bieta. Informazioni e menu completo disponibili qui

Volete scoprire anche voi queste esperienze culinarie uniche? Su TheFork per prenotare bastano pochi clic

Foto: sito ufficiale