gennaio
28-02-2019

Identità Golose Milano: 10 giorni di cene speciali

Dal 23 al 25 marzo torna a Milano il Congresso Identità Golose, per la sua XV edizione.

È il primo congresso italiano di cucina d’autore, ideato e curato da Paolo Marchi e da Claudio Ceroni.

Ogni anno, per tre giorni, nella cornice di MiCo in via Gattamelata, accoglie sul palco i più grandi professionisti della cucina e della pasticceria, italiani e internazionali. Cuochi che sanno dare un’impronta originale al proprio lavoro, nel campo della tradizione e lungo i sentieri della creatività.  Il Congresso esiste da 15 anni, e da questa iniziativa sono cresciute e si sono moltiplicate le attività di Identità Golose, ma quest’anno sarà anche un’entusiasmante prima. Infatti dall’esperienza del Congresso, e poi da quella di Identità Expo durante l’esposizione universale milanese del 2015, è nata l’avventura di Identità Golose Milano, il primo hub della gastronomia di via Romagnosi al 3: un centro polifunzionale per eventi gastronomici e culturali, una vetrina della nostra cucina e una finestra su quella degli altri Paesi. Dove quest’anno il Congresso durerà dieci giorni, con una serie di appuntamenti unici ed esclusivi, che saranno offerti al pubblico.

Partendo da martedì 19 marzo e dal ritorno in via Romagnosi, in collaborazione con il Pastificio Felicetti, una illustre firma della cucina romana come Antonello Colonna. Chef e imprenditore capace di mietere successi sia con il suo Open Colonna, ospitato dal Palazzo delle Esposizioni capitolino, sia con il resort moderno e funzionale che porta il suo nome, aperto a Labico, dove nel 1985 aveva iniziato la carriera. In questa occasione speciale, si dedicherà, tra le altre cose, a presentare una pasta che rappresenti al meglio il suo stile e le sue radici gastronomiche.

Dal 20 al 22 marzo viaggeremo verso il Perù, e in particolare verso Lima. Dove Josè del Castillo, che sarà anche relatore al Congresso, ha aperto il suo ristorante Isolina nel 2015, scalando in breve tempo la classifica del 50 Best Sud America, in cui quest’anno figura alla tredicesima posizione. La sua è una cucina profondamente radicata nella tradizione peruviana e in particolare della capitale, riletta con sensibilità contemporanea. Con lui ci sarà il giovane Fransua Robles Cerna, che con il suo La Picante, sempre a Lima, esplora nuove possibilità per interpretare la cucina di mare rispettando l’ambiente e il lavoro dei pescatori.

Sabato 23 marzo sarà il giorno in cui daremo il via al Congresso di Identità Golose, e in via Romagnosi quattro illustri protagoniste della nostra cucina saranno invitate a dividersi la scena per un menu unico e irripetibile, che ci porterà su e giù per lo stivale celebrando la sensibilità e la creatività femminile. Ci sarà la Calabria di Caterina Ceraudo (Dattilo, Strongoli – Crotone), ci saranno le isole Eolie di Martina Caruso (Signum, Salina – Messina), arriveremo fino alle Dolomiti con Fabrizia Meroi (Laite, Sappada – Udine), per poi tornare a Milano con Gaia Giordano (Spazio Milano, Milano).

Domenica 24 marzo chiameremo a raccolta quattro straordinari interpreti delle migliori materie prime italiane, che per l’occasione si uniranno nel celebrare un ingrediente che è davvero un simbolo potentissimo della cultura gastronomica tricolore e mediterranea. Il pomodoro sarà lo speciale protagonista dei piatti di un menu composto dalle pizze (le migliori del mondo, di casa in via Romagnosi) di Franco Pepe (Pepe in Grani, Caiazzo – Caserta), dai piatti di Salvatore Bianco (Il Comandante del Romeo Hotel – Napoli) e di Moreno Cedroni (Madonnina del Pescatore – Senigallia, Ancona), dal gelato di Paolo Brunelli (Gelateria Brunelli – Senigallia, Ancona).

I giorni del Congresso si concluderanno, in via Romagnosi, con uno straordinario appuntamento che ci permetterà di offrire al pubblico milanese la grande cucina di uno dei più storici tre stelle d’Italia, l’Enoteca Pinchiorri di Firenze. Un luogo magico, pieno di fascino e di eleganza, che lunedì 25 e martedì 26 marzo “traslocherà” a Milano. All’Enoteca, grazie alla guida sicura ed esperta di Annie Féolde – con la preziosa collaborazione dell’executive chef Riccardo Monco e dello chef di cucina Alessandro Della Tommasina – si celebra una cucina italiana solida, che sa rinnovarsi e uscire dall’omologazione senza sconfinare in virtuosismi appariscenti. Un concetto di raffinatissima arte culinaria che siamo davvero orgogliosi di poter ospitare nel nostro Hub internazionale della gastronomia.

Non mancate dunque: Identità Golose Milano sarà, per dieci giorni, il cuore pulsante, nel centro della città, del primo e più importante evento in Italia dedicato alla cucina d’autore. Un’opportunità rara e preziosa per conoscere il lavoro alcuni dei più ispirati interpreti dell’alta gastronomia e per assaggiare le loro creazioni.