basara
16-05-2019

Intervista a Basara Sushi Pasticceria, prenotatelo a Venezia

Gli amanti della cucina giapponese che cercano soluzioni originali e gustose per soddisfare la loro passione possono su TheFork prenotare da Basara Sushi Pasticceria a Venezia. Il locale in realtà rientra in un marchio che, nato a Milano, si sta espandendo in vari luoghi d’Italia portando con sé un’attenzione sopraffine a ogni aspetto dell’esperienza gastronomica d’impronta nipponica. Abbiamo intervistato i gestori per farci spiegare meglio come funziona il loro mondo:

Quello di Basara Sushi Pasticceria è un format ormai consolidato: quali sono i suoi punti di forza principali?
Senza dubbio il rapporto qualità-prezzo è uno dei nostri tratti distintivi: utilizziamo solo materie prime di qualità eccellente, abbinandole alla creatività e professionalità dei nostri chef. Importante per noi è anche come i clienti si sentano all’interno dei nostri locali. L’atmosfera intima che li contraddistingue fa sì che da Basara ci si senta bene anche da soli, e questo viene confermato dai nostri clienti, che tornano per numerose occasioni differenti.

I basara erano samurai anticonvenzionali: in cosa si distingue la vostra innovazione?
La filosofia dei samurai Basara era basata sulla ricerca di uno stile di vita personale, che non fosse necessariamente uniformato agli usi e costumi del tempo. La nostra realtà si ispira proprio a questi valori di anticonformismo, a cui cerchiamo di dare forma soprattutto nella creazione dei nostri menù. Sicuramente il binomio sushi e pasticceria è indicativo di questo indirizzo che abbiamo impostato: vogliamo portare la tradizione della cucina nipponica senza fermarci alle preparazioni più comuni. Siamo i primi ad aver portato la vera pasticceria tradizionale giapponese in Italia, che accompagniamo con alcuni dolci rivisitati per sposarsi più facilmente con i gusti occidentali. Il termine pasticcino, nel nostro menù, non rappresenta però solo le preparazioni dolci. I pasticcini di pesce sono rappresentativi dell’idea che Basara ha della cucina: ogni boccone è prezioso e speciale. Per dare forma a questa concezione, la cosa più importante che lo chef mette in gioco è la sua creatività: tutte le sue creazioni partono dalla fondamentale cultura e tradizione della cultura nipponica, arricchita con tocchi ricercati.

Negli anni avete aperto sedi anche a Porto Cervo e appunto a Venezia: in cosa si distinguono dalle sedi milanesi?
Basara è un brand, che anno dopo anno si consolida sempre più. Proprio per questa ragione i locali, anche se fuori Milano, rispondono tutti alle stesse esigenze funzionali ed estetiche. La vera difficoltà nell’avere locali in città così diverse tra loro risiede nell’assicurare uniformità nella qualità della materia prima, che deve essere eccellente per rispettare lo standard che ci contraddistingue.

Uno dei vostri fiori all’occhiello è l’attenzione al cliente, come alle donne in gravidanza e non solo: come vi prendete cura delle esigenze di ognuno?
Per noi è molto importante che il cliente sia pienamente soddisfatto, qualsiasi siano le sue esigenze alimentari. In primo luogo, la qualità della materia prima ci aiuta in questa direzione, ma oltre a questo è importante lo studio che viene svolto nel processo di creazione di piatti che possano avvicinarsi ad esigenze nutrizionali differenti. Celiaci, vegani e intolleranti possono trovare da noi prodotti mirati che rispecchino le loro necessità.

Se doveste scegliere un paio piatti più rappresentativi del vostro menu quali indichereste?
Senza dubbio tra i piatti più rappresentativi del nostro menù ci sono la Tataki di Salmone, una millefoglie affumicata al legno di vite e gli Uramaki di Astice Gratinato, una delle ricette più distintive del nostro brand. Non possiamo però tralasciare i pasticcini di pesce, che riassumono perfettamente la ricerca e la filosofia che stanno alla base della nostra offerta culinaria.

Nel 2018 avete inaugurato la vostra Academy: in cosa consiste e che riscontri state avendo?
L’obiettivo primario della Japanese Food Academy è quello di formare figure professionali altamente specializzate nella cucina giapponese, attente anche a tutti gli aspetti culturali che ad essa si legano. Una volta superato il corso, cerchiamo di integrare gli studenti all’interno del gruppo lavorativo di Basara in una delle nostre cucine. All’offerta professionale viene abbinata anche un’offerta amatoriale: l’Academy offre corsi anche per tutti coloro che si vogliano avvicinare alla cucina giapponese senza essere professionisti del settore. I riscontri che stiamo avendo sono molto buoni, per questo stiamo studiando il piano per il prossimo anno accademico in modo da aumentare le sessioni.

Prenotate su TheFork il Basara Sushi Pasticceria di Venezia, bastano pochi clic!