thefork
18-03-2020

#iorestoacasa, cosa fare con l’app TheFork

L’emergenza legata al Coronavirus impone a tutti noi sacrifici piccoli e grandi, in particolare l’invito è quello di rimanere a casa il più possibile. Ovvio dunque che i ristoranti e i locali siano chiusi, ma l’app di TheFork vi permette comunque di tenere attive le vostre passioni gourmet!

Leggere i contenuti Michelin

Come sapranno i nostri fan più fedeli, da qualche tempo è attiva la partnership fra TheFork, TripAdvisor e la Guida Michelin: 14.000 ristoranti, selezionati dagli ispettori della guida in tutto il mondo, sono identificati sul sito e sulle app di TripAdvisor in base alle loro distinzioni (Stellati, Bib Gourmand o Piatto) e su TheFork potrete esplorare contenuti e descrizioni esclusive.

Selezionare i ristoranti per il dopo-quarantena

Stare in casa forzatamente è impegnativo per tanti motivi, ma ci possono essere cose che ci possono tirar su di morale. Per esempio pensare al futuro, a quello che potremo fare dopo che tutto sarà finito. Perché allora non andare a zonzo per l’app o il sito di TheFork e selezionare fra i preferiti i ristoranti che più vorremmo visitare finita la quarantena? Un bel modo (anche goloso) per tenere alta la speranza.

Prendere ispirazione per le ricette

Avete sempre sognato di improvvisarvi chef? Di sicuro ora abbiamo molto tempo a disposizione per sperimentare (e impegnare qualche ora) in cucina. Esplorate dunque l’app di TheFork in lungo e in largo, magari facendo particolare attenzione ai vostri ristoranti preferiti: un’idea sarebbe quella di prendere ispirazione da qualche piatto fra i più rappresentativi delle vostre insegne favorite e provare e riprodurlo nella cucina di casa vostra. Pronti per la stella Michelin?

Altri consigli foodie

Avete voglia di cucinare ma soprattutto non sapete da dove partire a livello di ricette e preparazioni? Su Linkiesta trovate diversi chef e food blogger affermati (da Sonia Peronaci a Stefano Cavada) che vi daranno delle dritte utilissime. Con l’iniziativa Milano Keeps On Cooking saranno invece direttamente gli chef dei più grandi ristoranti meneghini a suggerirvi i loro piatti migliori tramite videoricette ad hoc. Infine, per altre ricette di qualità, La Cucina Italiana (e le altre testate del gruppo Condé Nast) offre tre mesi di copie gratuite da consultare in digitale, così anche l’accesso ai corsi virtuali della sua Scuola.