10-03-2020

#iorestoacasa: lettera aperta di Almir Ambeskovic (Head of Western Europe TheFork)

Lettera aperta di Almir Ambeskovic (Head of Western Europe TheFork ) – Cari utenti, è un momento molto delicato per il nostro Paese e per il settore dei ristoranti.

Abbiamo seguito l’evolversi della situazione adattando di volta in volta la nostra comunicazione e offerta allo scopo di proporvi le soluzioni più adatte alle circostanze.

Oggi è chiaro che siamo di fronte a un’emergenza. E’ stato recentemente annunciato il nuovo decreto ministeriale relativo al COVID-19 o Coronavirus che il Premier Conte ha sintetizzato con un hashtag che in queste ore sta facendo il giro del web ovvero #iorestoacasa. Stop agli spostamenti, scuole chiuse fino al prossimo 3 aprile, blocco di ogni manifestazione sportiva, compresi i campionati di calcio. L’Italia è zona protetta.  Non mancano disposizioni relative specificamente ai ristoranti valide fino al 3 aprile. Dato che la situazione è in continua evoluzione rimandiamo al sito del Ministero della Salute e a quello della Federazione Italiana Pubblici Esercizi per gli aggiornamenti del caso.

Ci sembra dunque responsabile sospendere temporaneamente le nostre newsletter e notifiche push e rimandare il TheFork Festival.

Continueremo a informarvi sugli aggiornamenti dell’app TheFork, ma non vi manderemo messaggi che invitano a momenti di aggregazione quando è necessario limitare il più possibile i contatti con l’esterno. Per tutti vale l’appello lanciato dal Governo ovvero: #iorestoacasa. 

Vi ricordiamo inoltre le raccomandazioni per la prevenzione illustrate dal volantino del Ministero della Salute

 

Anche se sentirete meno del solito la nostra voce, il team di TheFork non si ferma ed è costantemente all’opera per aggiornare e migliorare app e servizio al cliente in vista del futuro.

I nostri dipendenti, in queste ore in smartworking, stanno lavorando al fianco dei ristoranti per quando sarà nuovamente possibile godere a pieno e in compagnia delle eccellenze gastronomiche italiane. Siamo al lavoro perché sappiamo che avrete voglia di recuperare e sarà importante sostenere i ristoranti nella ripresa.

Con l’augurio di poterci risentire presto,

Almir Ambeskovic

Head of Western Europe TheFork