como
06-08-2018

Lago di Como, i piatti tipici e dove trovarli

La cucina comasca, e più in generale quella lariana (cioè legata al lago di Como) è un interessante miscuglio di influenze derivate dalla particolare posizione geografica: infatti questa tradizione gastronomica mette insieme non solo il pesce di lago, che si trova qui in abbondanza, ma fa ricorso anche ai prodotti della pastorizia alpina, grazie alla vicinanza delle montagne. In genere, poi, si può dire che i piatti tipici di questa regione siano improntati a una cucina povera, ma non per questo meno saporita e oggi oggetto di una interessante riscoperta.

Polenta uncia

Uno dei piatti principali, come pietanza a sé o anche come accompagnamento di tanti altri cibi come carni o pesci, è sicuramente la polenta, ottenuta il più delle volte mescolando farina di mais e farina di grano saraceno. Molto diffusa è anche la cosiddetta polenta uncia, ovvero uno sformato di polenta e formaggio servito con un burro fuso insaporito con aglio e salvia. Tipico di Bellagio è il toch, variante particolarmente ricca della polenta uncia.

Ultadell

L’ultadell, detto a seconda della zona anche paradell o turtell e a Como cutiza, è una pasta di farina di frumento, uovo, latte e sale (a volte zucchero nella versione dolce) e poi fritta nel burro. Una versione più povera, con la pasta formata solo da acqua e farina, era detta buscell.

Missoltini

I missoltini o missultitt sono agoni pescati nel periodo di maggio e poi fatti essiccare al sole e conservati a strati in mezzo a foglie d’alloro e in un contenitore di legno chiamato missolta. Grigliati brevemente e cosparsi di olio e sale sono una prelibatezza da gustare solitamente con la polenta. Molto diffusa è anche la frittura di alborelle.

Pesce in carpione

I pesci di lago (soprattutto lavarelli, agoni e salmerini) sono spesso preparati in carpione, cioè fritti e poi fatti marinare in aceto, cipolla e alloro. Altre varianti prevedono in pesce in verde, cioè grigliato e marinato con una salsa di olio, prezzemolo, mollica di pane, aceto, capperi, acciughe, aglio e tuorlo d’uovo.

Mascia

Derivato dall’ultadell, questo dolce tipico è fatto aggiungendo alla pasta di acqua e farina pane raffermo amollato nel latte e poi frutta, specialmente mele, uvetta o pere, o ancora frutta secca. Molto diffuso è anche il masigott, impasto rustico lievitato di forma semisferica con farina bianca, di grano saraceno, burro, uova e poi uvetta, pinoli e arancia candita.

Volete assaggiare tutte queste prelibatezze? Cercatele nei ristoranti tipici del lago di Como proposti su TheFork