21-01-2020

Mangiare in un castello o una villa con TheFork

Sempre desiderato un trattamento da re o regine? Sempre desiderato che le favole si avverassero e vivere, anche solo per qualche momento, una vita principesca? Ecco che il vostro sogno si può realizzare in modo piuttosto semplice: su TheFork avete infatti la possibilità di mangiare in luoghi da fiaba, siano essi castelli o ville. Sono molti i ristoranti collocati in edifici che, per importanza storica o artistica, fanno mozzare il fiato. Ecco qualche suggerimento fra Piemonte e Lombardia:

Al Cortese

Collocato in una suggestiva villa del Settecento, che sembra proprio un castello da fiaba, il ristorante Al Cortese si trova sulla strada Serravalle verso Novi Ligure. Qui le atmosfere da sogno sono realizzate attraverso arredamenti nobili, dettagli di lusso e anche un grande giardino esterno con tanto di fontana. Lo chef Davide Sabatini mette a punto una cucina ricercata che fonde altissima qualità degli ingredienti a una sana passione per i piatti sia di mare sia di terra. Da non perdere il carpaccio di fassone con tartufo nero, i tortelli di asparago in sfoglia al cacao gratinati e tartufo nero o la ricciola scottata con punte di asparagi.

Villa Borghesi

A Cignone, in provincia di Cremona, si trova il ristorante Villa Borghesi, situata nell’omonima villa che funge anche da hotel 4 stelle. Situato nella taverna, il ristorante offre un’atmosfera più rustica ma comunque ricercata in ogni dettaglio, dove poter gustare una cucina genuina e sempre di stagione, grazie all’utilizzo estensivo di ingredienti freschi o preparazioni fatte in casa. In menu piatti come timballo di spinaci in foglia e zucca cotta al forno con fonduta di Giallo-blue di capra o fregola tradizionale risottata con crostacei e molluschi, crema di pomodorino confìt e bottarga di muggine.

Castello Malvezzi

A pochi chilometri dal centro di Brescia, il Castello Malvezzi ospita un elegante e ricercato ristorante dotato anche di un grande giardino perfetto e suggestivo per la bella stagione. Lo chef Alberto Riboldi rivisita la tradizione mediterranea con un tocco originale e contemporaneo. In menu capasanta scottata con crema di patate violette e frozen di mortadella, risotto al burro d’ostrica e limone naturale, cilindri di patate al nero con polpo scottato, tagliatella di seppia cruda e riduzione di cacciucco, e molti altri ancora.