natale
11-12-2018

Natale al ristorante, si festeggia con la tradizione

Le festività natalizie sono alle porte e non cambiano le abitudini di coloro che prenotano online i ristoranti. Secondo un sondaggio condotto da TheFork, infatti, durante le feste 2018 il 70% degli intervistati festeggerà a dicembre in un locale. In linea con il resto d’Europa, saranno il giorno di Capodanno (53%) e quello di Natale (48%) quelli in cui più di tutti si uscirà per celebrare insieme di fronte a una tavola imbandita. Ma quali sono gli elementi che guidano la scelta?

Innanzitutto dalla ricerca emerge che ci si può spingere verso uno scontrino fino a 90 euro a persona. Gli intervistati non rinunciano soprattutto ai primi piatti tradizionali come le paste ripiene, pasticciate o coi frutti di mare, dopo le quali si trovano i secondi di pesce, gli arrosti e poi i dolci immancabili come il panettone. Tutto nel segno della tradizione, dunque: infatti si privilegiano i menu fissi già immaginati dagli chef, a cui ci si affida però con la speranza che non manchino i classici punti di riferimento della gastronomia natalizia.

I criteri di scelta

Quali sono i ristoranti prediletti? Il 55% degli utenti afferma di andare sul sicuro scegliendo un’insegna che già frequenta di solito. Non mancano però anche coloro (34%) che cercano un ristorante sopra alla media a cui sono di solito abituati, o addirittura chi (11%) andrà alla ricerca di un ristorante selezionato dalle guide gastronomiche. A guidare la scelta del ristorante sono alcuni criteri ben precisi, come il prezzo (46%), l’abbondanza del menu (41%) e l’atmosfera abbinata al servizio (50%).

Rispetto al resto dell’anno la tendenza sarà quella di prenotare in anticipo, almeno di due settimane: lo stesso emerge dai dati di prenotazione su TheFork, che vedono un incremento del 53% della prenotazione dei gruppi, che puntano per la maggioranza su ristoranti di cucina mediterranea, tradizionale o romana. L’8o% degli intervistati vuole uscire a mangiare per scambiarsi gli auguri, con una predilezione per le compagnie formate da amici (seguono familiari e colleghi), possibilmente ma non necessariamente in luoghi “instagrammabili“.