13-12-2016

Natale in tavola in Piemonte

Natale in tavola in Piemonte – Secondo un recente sondaggio che ha coinvolto quasi 700 utenti di TheFork, la tradizione trionfa sulle tavole natalizie. La maggioranza degli intervistati opterà per ristoranti specializzati in tipicità regionali (55,2%).

Ecco allora che facciamo tappa in Piemonte per scoprire i sapori tipici della tradizione locale. Il Cappone di Morozzo è un presidio Slow food. Questo prodotto, tipico di Morozzo (Cuneo) viene allevato secondo regole molto precise e alimentato con prodotti esclusivamente vegetali. Si tratta di un delizioso galletto castrato dalla carne tenera e delicata, preparato secondo diverse ricette a Natale.

Altro piatto che si trova sulle tavole natalizie piemontesi è il bue bollito di Carrù e Moncalvo, protagonista della Fiera del Bue Grasso che quest’anno si è tenuta l’8 dicembre. Nel corso di questo evento si ripete il rito gastronomico del Bollito Misto alla Piemontese. Questo piatto, menzionato nel libro «Cucina Borghese semplice ed economica» del 1887, fu la pietanza preferita di Vittorio Emanuele II. La ricetta tradizionale impone la “regola del sette”:7 devono essere i tagli di carne del bue, gli ornamenti e i bagnetti.

Altri piatti di queste festività sono poi: l’insalata di carne cruda all’albese, i peperoni in bagna cauda (salsa a base di olio, aglio e acciughe), le acciughe al verde,  il flan del cardo, i tayarin con pancetta petto d’oca affumicato, gli agnolotti al plin con sugo d’arrosto e risotto con radicchio e il cappone arrosto. Mentre tra i dolci si possono citare la mousse di mele rosse Igp, la torta di nocciole e zabaione e il torrone d’Alba.

img-header-cenegruppo_natale2016-small