01-10-2019

Nuovi ristoranti a Milano e dintorni da provare

È iniziato ufficialmente l’autunno e tutte le attività ripartono alla grande. Anche i ristoranti entrano ufficialmente nella nuova stagione e questo è sicuramente il momento giusto per alcune nuove aperture. Infatti sono numerose le insegne che decidono di aprire proprio in questo periodo. Ecco alcune novità della ristorazione che potete provare a Milano e dintorni:

Memorabilia

A Agrate Brianza il Memorabilia è molto più che un ristorante: offre infatti un vero e proprio tuffo nel passato con la possibilità di mangiare immersi in auto d’epoca e oggetti da collezione. Il menu offre piatti della più varia tradizione italiana, dal baccalà mantecato ai ravioli del plin, dal risotto giallo all’astice poché, con tante rivisitazioni e scelte originali. In più annesso al ristorante c’è anche il Depot, un lounge bar con cocktail esclusivi curati da preparati bartender.

Lux Gourmet Social Club

In via Carpi a Milano ha aperto Lux Gourmet Social Club, un innovativo luogo dove s’incrociano ristorazione, pizzeria ma anche convivialità: ispirato dalla filosofia in cucina di Giorgio Gramegna, questo locale propone un menu basato sul principio del “poche cose ma fatte bene”, in cui sia i piatti che le pizze sono realizzati sono con ingredienti attentamente selezionati. I nomi fantasiosi sono associati a preparazioni altrettanto originali e ricercate. Da non perdere neanche le social dinner.

Bioesserì Porta Nuova

Inaugura con uno spazio di 350 metri quadri il nuovo Bioesserì nel pieno del rinato quartiere di Porta Nuova: con cambia la formula che miscela gusto e benessere, con ingredienti provenienti da fonte biologiche e certificate e ricette autentiche e che esaltano la materia prima. Ai piatti genuini della cucina si affiancano le proposte della pizzeria, in cui le pizze sono realizzate con farine macinate a pietra e impasto a lunga lievitazione. E non mancano i cocktail realizzati da esperti mixologist.

Cercate altre novità a Milano? Su TheFork avete solo l’imbarazzo della scelta