09-05-2017

Obama, food e innovazione: è tempo di agire

Una  riflessione a tutto campo sulle sfide del food e della tecnologia quella di Barack Obama, intervenuto oggi a Seeds & Chips a Milano. It’s the time for us to act, è tempo di agire per raggiungere l’obiettivo di una nutrizione più sostenibile, giusta ed equa. Questo il messaggio 44° Presidente degli Stati Uniti nel corso dell’evento dedicato all’innovazione del settore alimentare.

Obama a Milano, affronta nella chiacchierata con il suo ex chef alla Casa Bianca, Sam Kass molti dei temi caldi del settore Food&Tech. Si va dall’aumento della popolazione mondiale al cambiamento climatico, tema su cui Obama torna ripetutamente a insistere. I potenziali disastri ambientali che ne derivano rischiano di incidere sui prezzi degli alimenti e di rendere inagibili territori oggi abitati. L’effetto dunque potrebbe essere quello di accrescere i flussi migratori o generare conflitti per accedere alle risorse.

Secondo Barack Obama, l’innovazione gioca un ruolo cruciale nel rispondere a queste sfide, purché abbia l’obiettivo di assottigliare le diseguaglianze. I successi del progresso tecnologico sono più rapidi della attese in molti campi, osserva l’ex presidente degli Stati Uniti, basti pensare alle energie rinnovabili, i cui costi diventano sempre più accessibili. Ciò che va tenuto presente, quando si considera la tecnologie, è che potrebbe incidere sull’occupazione e dunque questo effetto va prevenuto.

L’altra parola d’ordine di Obama è impegno di tutti: le imprese, le famiglie, gli individui, tutti devono essere coinvolti nel cambiamento. Il ruolo dei governi in tal senso è sensibilizzare, incentivare e motivare, ma la responsabilità di un sistema più equo e sostenibile è collettiva.

Il tutto, ovviamente, senza dimenticare che il cibo è gioia e che mangiare è un atto sociale e culturale oltre che un bisogno.