24-07-2019

Parigi, 4 ristoranti INSIDER da provare ora

La sezione INSIDER di TheFork, che raggruppa i ristoranti più rinomati da parte delle guide gastronomiche e dai più esigenti critici, è disponibile anche all’estero, in tutti i Paesi in cui la piattaforma è presente. Allora perché non approfittarne per programmare un viaggio di assoluta qualità anche in città come Parigi? La capitale francese è una meta molto amata dai turisti italiani e questi sono alcuni indirizzi top che vi consigliamo, da prenotare in comodità online anche se non parlate francese:

Un Jour à Peyrassol – Bar à Truffles

In rue Vivienne Un Jour à Peyrassol è un ristorante, come dice l’appellativo bar à truffles, specializzato nella degustazione di tartufi. In un ambiente che scende in un piano interrato e che si distingue per le pareti con pietre a vista, scoprite un’atmosfera calda e accogliente, dove gustare i migliori piatti a base di tartufo ma anche molte specialità provenzali, soprattutto in serate a tema. Dall’uovo in cocotte spolverato col prezioso fungo agli gnocchi con crema di tartufi si arriva fino alla crème brûlée aromatizzata.

Picotte

A due passi da République, in rue de Malte, Picotte è un bistrot dall’aspetto vivace, nel cui arredo si fondono colori, mosaici e pietre a vista. La sua specialità sono i piatti da condividere che esprimono tutta la varietà delle cucine regionali francesi, i cui l’attenzione al territorio si espleta anche in un’attenta selezione dei fornitori. Sbizzarritevi quindi fra la brandade di Nîmes, la tartare alla cancoillote della Franca Contea, la merda di can (gnocchi alla bietola) nizzarda, gli asparagi alla basca e molto altro.

Astara

La tradizione quarantennale e la profonda conoscenza dei prodotti di mare sono i punti di forza di Astara, ristorante ittico in rue des Petits Champs, dietro al Palais Royal in un luogo centralissimo di Parigi. Il pescato, i frutti di mare e le crudité vengono solo da fornitori selezionati, con un’attenzione anche per i prodotti meno conosciuti. Il menu si articola in diverse formule di degustazione ma anche in piatti dalle influenze fusion, dalla burrata di Puglia con uova di trota alle patate al caviale fino alle varietà di salmone affumicato.

La Table d’Eugène

Non poteva che sorgere in rue Eugène Sue, nel quartiere di Clignancourt, il ristorante La Table d’Eugène. Ricercato e attento a ogni dettaglio, il locale propone un menu che esalta una cucina tradizionale e stagionale. Lo chef Geoffroy Maillard e il suo secondo François Vaudeschamps lavorano con attenzione le materie prime, in particolare le verdure, le spezie e le erbe. Da provare gli asparagi con sorbetto di caglio di capra e aglio ursino, il piccione di Vandea con foie gras e primizie o l’agnello del Poitou in doppia cottura.

Volete provare altri ristorante insider a Parigi? Su TheFork trovate un’ampia selezione