locanda dei girasoli
28-02-2019

Perché sostenere La Locanda dei Girasoli a Roma

Ogni ristorante ha una storia alle spalle, ma alcune sono più speciali di altre: prendete ad esempio La Locanda dei Girasoli, in via dei Sulpici a Roma, non è solo un locale accogliente in cui mangiare piatti da un ricco e variegato menu ma anche il cuore di un importante progetto di imprenditoria sociale.

Dal 1999 ristorante permette, infatti, l’inserimento nel mondo di lavoro di persone con disabilità: questa è un’iniziativa concreta in cui ogni giorno a giovani donne e uomini affetti da sindrome di Down, di Williams oppure che si collocano nello spettro autistico si garantiscono autonomia attraverso il lavoro. Grazie al loro impegno nel locale, infatti, queste persone riescono a ritagliarsi uno spazio di indipendenza e di riconoscimento sociale.

E in aggiunta La Locanda dei Girasoli propone davvero una varietà di piatti ottimi, che attingono alla tradizione romana e più generalmente mediterranea: dai cavatelli con provola e guanciale alle mezzemaniche con pachino e pecorino, dallo spada alla griglia alla gran proposta vegetariana, senza dimenticare la ottima pizza cotta nel forno a legna, disponibile in tante varianti gourmet.

Da dicembre 2018, però, l’associazione I Girasoli che gestisce questo progetto si trova di fronte alla necessità di trovare una sede più idonea per la sua attività. Nonostante la grande risposta della società civile, purtroppo le istituzioni non si sono dimostrate altrettanto reattive nel sostenere questa causa: da qui nasce anche una petizione su Change.org, già firmata da oltre 160mila persone, per chiedere al sindaco di Roma Virginia Raggi un intervento tempestivo e concreto dopo le varie promesse che sono giunte da più parti in questi mesi sui mezzi di comunicazione.

Da parte sua, TheFork ha deciso di aiutarli rinunciando al canone mensile Pro per la durata di un anno. Ma il sostegno di tutti è importante: prenotate anche voi alla Locanda dei Girasoli e fate continuare questo progetto di grande inclusione sociale, che potete sostenere anche su GoFundMe.