21-04-2018

Piadart a Milano per il Fuorisalone 2018

La vera piadina romagnola, preparata con tutti i crismi, può essere una vera e propria opera d’arte. Anzi, di design. È per questo che Piadart, insegna milanese specializzata nella pietanza romagnola più famosa, ha deciso di partecipare con una iniziativa ad hoc alla Milano Design Week.

Per tutti i giorni del Fuorisalone, infatti, saranno presenti nel locale gli arredi temporanei concepiti dall’architetto Giorgio Caporaso in collaborazione con l’azienda Parasacchi Home, che ha fornito i mobili per l’occasione. L’evento si chiama Contaminazioni circolari e ha l’obiettivo di sensibilizzare sui temi del riciclo e dell’impatto ambientale: un’idea di design, ma anche di ristorazione, molto attenta alle tematiche ambientali e un’alternativa più sostenibile di utilizzare i materiali.

Tutto sostenibile

Caporaso, designer sempre attento a questi temi, ha messo dunque a punto un allestimento modulare utilizzando esclusivamente materiali riciclati o riciclabili (cartone, legno, metracrilato). Il fatto che poi tutti gli elementi possano essere incastrati, avvitati o incollati fra loro permette l’eliminazione di materiali aggiuntivi e un assemblaggio e disassemblaggio più veloci e sostenibili. A sostenere questa avventura green e a fornire le bobine industriali colorate è Parasacchi Home, marchio emergente nel mondo dei complementi d’arredo che si presenta proprio in questa occasione.

Un progetto, questo, che non poteva trovare location più adatta di Piadart: qui, infatti, la piadina è sempre prodotta e cotta la momento secondo le ricette romagnole tradizionali, per poi essere guarnita con prodotti Dop e controllati in modo da essere al contempo gourmet ed eco-friendly. Non vi resta che fare un salto a osservare questo allestimento tutto naturale ed ecologico, c’è tempo per la durata del Fuorisalone. E se volete prenotare un tavolo, l’opzione più facile è sempre TheFork!