star
16-05-2019

I ristoranti delle star a Milano (e su TheFork)

Da poco anche noi di TheFork abbiamo dato la notizia dell’arrivo imminente del nuovo ristorante, questa volta tutto italiano, del campione Alessandro Del Piero. Ma lui non è l’unica stella dello sport, ma anche del cinema, della musica e in generale dello spettacolo, che decidono di buttarsi nel mondo della ristorazione. I ristoranti delle star proliferano soprattutto a Milano ed ecco una piccola selezione che potete prenotare su TheFork:

The Meatball Family

Eccezzziunale… veramente” è il motto di uno dei personaggi più memorabili dell’attore e comico Diego Abatantuono. E lo stesso si può dire per il suo The Meatball Family di via Vigevano (primo di altri sedi della stessa catena) in cui si esprime tutto il suo amore per le polpette. Il tipico piatto italo-americano viene qui rivisitato in divertenti e gustose varianti, che vanno dai classici spaghetti con polpette al burger ball con carne di Fassona, ma passando anche per polpette veg o di pesce. Per non prendersi mai troppo sul serio nemmeno in cucina.

Ratanà

Pare che i comici ci abbiano preso gusto nell’aprire ristoranti: anche l’attore Antonio Albanese, che ricordiamo anche per il suo personaggio del sommelier sopra le righe, ha aperto con alcuni soci il Ratanà, fra Isola e Porta Nuova. Questo è un luogo che rivisita il concetto della vecchia osteria, e i piatti tradizionali ci sono tutti (l’ossobuco con risotto giallo, la tartare, i nervetti…) ma tutto è interpretato e rielaborato dalla fantasia dello chef Cesare Battisti. Qui si mangia in un’atmosfera rilassata ma attenta ai dettagli.

Botinero

Il botinero in spagnolo è il calzolaio specializzato in scarpe da calcio: non sorprende dunque che ad aprire il Botinero sia stato Javier Zanetti, calciatore dei più noti e star dell’Inter. Il calcio si respira anche dagli schermi che mandano le partite, ma anche chi non è appassionato di pallone sarà conquistato da un menù mediterraneo che però dall’Argentina, Paese natale del campione, eredita una passione particolare per la carne, che proviene da ben sette paesi diversi.

Finger’s

Le contaminazioni culturali che dominano il ristorante Finger’s di via San Gerolamo Emiliani sono la diretta conseguenza dell’incontro fra il campione del Milan Clarence Seedorf e lo chef nippo-brasiliano Roberto Okabe. Questo dunque non è il classico ristorante giapponese bensì un luogo d’incontro fra il classico sushi, le influenze sudamericane e mediterranee, le materie prime italiane e un pizzico di tecnica francese. Un giro del mondo goloso e sorprendente.

Cercate altri ristoranti a Milano? Fatevi guidare dalla nostra selezione INSIDER