21-09-2016

Ristoranti Gluten Free, parla “Celiaca per amore”

Parliamo di ristoranti gluten-free, secondo l’ultima relazione annuale al Parlamento sulla celiachia, in Italia 172 mila persone sono celiache. L’aumento è stato del 15% in 2 anni. Come sta cambiando l’offerta ristorativa? Lo abbiamo chiesto alla foodblogger Marcella Calabrese (Celiaca per amore), esperta di cucina senza glutine.

Quanto è cambiata la ristorazione e più in generale la cucina gluten free rispetto a qualche anno fa?

Tantissimo. C’è molta più informazione e molti più locali tra cui scegliere. Oltre ai locali certificati dalle associazioni ce ne sono tanti altri che si stanno dando da fare. Da una parte la cosa è dovuta al fatto che la celiachia si è diffusa. Anche all’interno della direzione di un ristorante c’è spesso un familiare celiaco. Questo è uno spunto  positivo. Dall’altra parte, molti si sono accorti che è un business, ma anche questo va a favore di tutti. L’importante è che ci sia attenzione e che ci siano più punti di ristorazione possibile all’interno delle varie città.

Stiamo assistendo a una crescita in termini qualitativi e anche di numero di ristoranti gluten free? Qual è lo scenario in Italia per te? 

 Il  mondo gluten free sta crescendo velocemente: l’offerta sta aumentando sia qualitativamente sia quantitativamente. Va di pari passo con un’attenzione all’alimentazione in generale e viene accostata purtroppo a degli stili alimentari, come l’essere vegani. All’interno di tendenze alimentari ci hanno messo anche la celiachia. Questo ha dato più visibilità e più possibilità ristorative ai celiaci e non.

La tecnologia può essere uno strumento utile a chi ha specifiche esigenze alimentari?

Parlo da utente altamente tecnologico: per me è fondamentale in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo poter aprire l’applicazione sul cellulare e vedere quanto distano il negozio, la farmacia o il ristorante senza glutine. Queste nuove app dotate di geolocalizzazione, che raccolgono in poche frazioni di secondo tutti i ristoranti vicino a me, potendo prenotare anche con un clic, a me cambiano la vita.

Oltre a TheFork, quali sono altre app che consigli?

Non sono molte, ma c’è l’applicazione dell’AIC (Associazione Italiana Celiachia) e poi c’è Gluten Free Roads.  La prima permette solo di trovare i locali, la seconda permette anche di lasciare una recensione. E’ un piccolo TripAdvisor per celiaci. Con TheFork sono queste le 3 app che utilizzo.