07-08-2017

3 ristoranti sardi a Roma da provare assolutamente

Dalla fregola ai malloreddus, dai culurgiones alla zuppa gallurese, dai macarones de busa al tipico porceddu, per non parlare del cinghiale a carraxu (cotto cioè in una buca) o degli ottimi dolci come le seadas o le casadinas: le ricette della cucina sarda sono variegate come la sua terra e hanno il sapore sorprendente e determinato del suo popolo. Se proprio non ci si può recare in Sardegna per gustarle, sarebbe un peccato rinunciarvi del tutto però: ecco allora alcuni ristoranti sardi a Roma che abbiamo selezionato per voi in cui poter assaporare tutta la genuinità della tradizione isolana.

Sa Sartiglia

ristoranti-sardi-a-Roma-1

Con la sua accoglienza calorosa e sorridente tipica dell’isola, al ristorante Sa Sartiglia potrete gustare ottima cucina mediterranea, in particolare piatti di pesce e specialità della tradizione sarda (gli ottimi culurgionis coi funghi porcini in primis). Da provare in particolare i crudi di pesce sempre freschissimo, dalle ostriche agli scampi, nonché gli ottimi dolci fatti in casa.

Sa Tanca Crostaceria

ristoranti-sardi-a-Roma-2

Dalle ostriche ai gamberi rossi di Sicilia, il Sa Tanca Crostaceria propone molti piatti a base di pesce crudo di altissima qualità ma non solo. In menu anche molte ricette mediterranee, fra cui molte pietanze della tradizione siciliana e sarda. Da provare anche le varianti più sfiziose e contemporanee come il polpo all’arancia e la tempura orientale.

Ristorante Sardegna

ristoranti-sardi-a-Roma-3

Lo chef Guido Pontetti vi invita al Ristorante Sardegna a Roma per proporvi una rivisitazione raffinata e contemporanea delle più grandi ricette della cucina sarda. Un ventaglio di pietanze di pesce e mediterranee in generale vi si apre davanti, dai calamari scottati ai tonnarelli cacio pepe e gambero rosso, dal turbante di sogliola alle sfiziose seadas con miele di corbezzolo.

Non avete voglia di ristoranti sardi a Roma? Su TheFork avrete solo l’imbarazzo della scelta per cercare molte altre alternative!