27-04-2017

In Europa è boom di ristoranti vegani

Non moda o tendenza passeggera ma un vero e proprio stile di vita: l’alimentazione vegana sta diventando una pratica sempre più diffusa nel mondo, in Europa e anche nel nostro Paese. Per questo sempre più supermercati e bar si stanno adeguando introducendo piatti e prodotti senza tracce di origine animale. Ma sono soprattutto i ristoranti a divenire sempre più vegan friendly.

Il fenomeno è, appunto, globale: la capitale mondiale dei vegani è sicuramente Tel Aviv. Nella città israeliana, infatti, secondo l’Ansa il 5% della popolazione è vegana e si possono incontrare più di 400 ristoranti adatti a questo tipo di dieta. Per quanto riguardo l’Europa, invece, la medaglia “verde” va a Lisbona dove, per una popolazione di 550mila abitanti, sono un centinaio i ristoranti e negozi a vocazione vegana.

In tutta Europa, in ogni caso, i vegani troveranno menu pensati appositamente per loro: a Varsavia poco meno di un centinaio di locali accolgono prodotti veg-only, a Berlino sono 56 i ristoranti vegani, a Praga 34, a Barcellona il comune ha promosso iniziative per farla riconoscere come la città più vegan di Spagna. E poi ovviamente anche Amsterdam, Parigi e Londra (quest’ultima con più di 100 ristoranti e 200 negozi che seguono questa filosofia).

E in Italia? Le città più vegan-friendly sono Milano e Roma, seguite da Firenze e Torino, dove il sindaco Appendino ha espresso la volontà di adeguare il più possibile la sua città a uno stile di vita naturale e sostenibile, rendendola appunto “la più vegana d’Italia“. La tradizione italiana si presta con grande versatilità ad abbandonare carne e altri derivati animali per offrire piatti gustosi, nutrienti e cruelty-free. Un esempio? Una buona pasta al pomodoro (senza parmigiano!).

Trova il ristorante vegano più vicino a casa tua: su TheFork le opzioni sono tantissime!