insider
02-05-2019

Scoprite i ristoranti giapponesi della sezione Insider

Non è un segreto che gli italiani vadano pazzi per la cucina giapponese. Fra sushi, sashimi, tempura e altre specialità tipiche questa moda culinaria è arrivata in Italia da più di vent’anni e non sembra conoscere crisi. Ma non è sempre facile scegliere fra la varietà e la qualità dei ristoranti giapponesi.

Ecco perché è bene cogliere i consigli della sezione Insider di TheFork, ovvero la raccolta delle insegne più meritevoli dell’attenzione delle guide culinarie o della community dei nostri utenti. Scoprite le tappe immancabili nelle principali città italiane:

Milano

A Milano sicuramente da non perdere è la cucina fusion di Roberto Okabe che si può gustare da Finger’s (foto a lato), così come il connubio fra Giappone e Italia che si gusta da Nishiki. Un’atmosfera oriental-chic vi attende da G Sushi Oriental Pleasure (foto sopra) mentre minimal e ricercato, nell’arredo come nel menu, è Hana Restaurant. Sakeya porta l’esperienza nipponica su un altro livello, proponendo una degustazione unica di saké, mentre O.ma.ca.sè è una vera e propria sushiteca come se foste volati a Tokyo. Una vasta e ottima panoramica sulla cucina giapponese è offerta anche da Miyama, mentre Ramen Misoya fa appunto dei ramen uno dei suoi tanti cavalli di battaglia.

Torino

Anche a Torino non manca una gran varietà per quanto riguarda i ristoranti giapponesi: l’imbarazzo della scelta potrebbe iniziare con il Koi Restaurant (foto sopra), un luogo che accoglie in un’artista sala tatami e offre un menu ricchissimo che copre tutte le principali specialità nipponiche. Di impronta più fusion c’è Kensho, dove le ricette tipiche del Sol Levante vengono rivisitate con mano sapiente ma senza mai rinunciare a autenticità e metodi originali. Anche da Shari Fusion Restaurant la base di partenza è un’ottima cucina cinese, a cui si affiancano però specialità di altri paesi orientali come la Thailandia.

Roma

Sono numerosi i locali a Roma dove gustare un’ottima cucina giapponese. Da Wasabi, ad esempio, le ricette tradizionali vengono arricchite da ingredienti unici come tartufo, fragole o zenzero; connubio fra sapori orientali e nostrani, in una cornice di gran pregio, anche da Le Asiatique (foto sopra). Da Sui Generis, invece, ci si attiene con grande scrupolo alla tradizione, in particolare quella della cucina washoku. Taki, in un crocevia importante per la capitale come Piazza Cavour, offre atmosfera rilassata e ottimo menu, mentre da Ramen Bar Akira non si può ordinare uno degli ottimi ramen. E non può mancare con la sua succursale romana anche l’alto standard di Finger’s.

Cercate ristoranti di qualità? La sezione Insider di TheFork ha molte altre sorprese per voi