03-05-2019

Semana Santa in Spagna, cosa fare e dove mangiare

La Semana Santa è una delle più sentite festività spagnole, un momento dell’anno che raccoglie non solo il sentimento religioso della maggior parte delle persone ma anche un grande insieme di tradizioni, rituali, feste e folklore.

Nei giorni che vanno dalla Domenica delle Palme allo stesso giorno di Pasqua la Passione di Cristo viene celebrata con una serie di processioni, eventi e manifestazioni dal grande pathos e valore simbolico.

Gli eventi da seguire

Una delle città in cui la Semana Santa è vissuta più intensamente è sicuramente Siviglia: nella capitale andalusa sono sessanta le confraternite preposte all’organizzazione delle varie processioni: per strada vedrete infatti infinite file di Nazarenos, fedeli vestiti con tuniche e con il tipico cappello a punta, che intonano le saetas, ovvero i canti religiosi improvvisati. Molti si portano sulle spalle candele e statue sacre, soprattutto i pasos, cioè le sculture che rappresentano la Passione. Le varie processioni sono regolate da un precisissimo rituale.

Di grande impatto è anche la Semana Santa di Malaga, dove le portantine su cui sono trasportate le effigi sacre si chiamano tronos e sono abitualmente molto più grandi degli altri pasos. Un’altra particolarità delle manifestazioni di questa città è che a sfilare sono spesso anche le associazioni militari, che vengono onorate per il loro impegno, come i paracadutisti, i marinai, ecc.

Anche la settimana religiosa di Valladolid, antica capitale del regno iberico, è molto importante tanto che il locale Museo nazionale della scultura cede alcune delle sue opere statuarie perché siano portate in processione. Nel ricco calendario di eventi se ne distaccano alcuni in particolare come la Procesión General de la Sagrada Pasión del Redentor e il Sermón de las Siete Palabras, eventi speciali che hanno ognuno il proprio rituale ben definito. E dal 2014 questa particolare Semana Santa è stata dichiarata uno dei patrimoni immateriali dell’umanità dall’Unesco.

Dove mangiare

Ovviamente tutte queste processioni mettono fame. E anche se nel periodo quaresimale si dovrebbe osservare una particolare astinenza dai piaceri, in particolare quelli della tavola, si può sempre fare una coscienziosa eccezione. Per fortuna TheFork è disponibile anche in Spagna e vi aiuta ad orientarvi fra i tanti ristoranti che si possono prenotare online. A Siviglia, ad esempio, cenate con un ottima vista dal ristorante La Terraza oppure immergetevi nelle ottime tapas di Zalata. A Malaga Los Robles de León è un locale vivace dallo stile medievale dove in menu dominano carne e pesce alla griglia, mentre a Valladolid il ristorante Albariño vi farà gustare il meglio della cucina galiziana.