27-09-2017

Tartare di tonno, la ricetta del ristorante ITAshi a Milano

Se siete alla ricerca di un ristorante fusion a Milano che vi sappia conquistare, ITAshi è ciò che fa per voi. Ecco una sua ricetta della tartare di tonno svelata dalla rubrica le ricette degli chef.

Articolo di Rudy e Daniela (ACenaconNoi.it) – Un locale giovane e alternativo, in Via Muratori, che unisce cucina italiana e cultura del sushi. Come? Presentando le portate all’interno di coni di farina di manitoba e nero di seppia, delicatamente fritti, ma non unti! Come dei temaki, insomma, ma croccanti e gustosi. E ripieni di tutte le prelibatezze che la nostra terra regala: come di nduja, di tartare di fassona, o di carpaccio. Tra le proposte di pesce, provate l’ITAmaki – così si chiama la creazione dello Chef Simone Mazzone – con tartare di tonno pinna gialla e frutti di bosco. Voglia di gustarlo subito? Nessun problema! Basta seguire i consigli dello Chef per un realizzare un ITAmaki home-made da leccarsi i baffi.

Ingredienti e dosi (per 5 persone):

  • 600 gr filetto di tonno crudo pinna gialla freschissimo
  • 350 gr frutto di bosco a piacere (more, lamponi, mirtilli ecc..)
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Aceto di lamponi q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

– Prendere il filetto di tonno pinna gialla e tagliarlo a fette alte 1,5 cm, quindi creare delle strisce ed infine dei cubotti.

– Condire il tutto con un filo di olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

Realizzazione del piatto:

– Prendere un coppa-pasta rotondo ed impiattare creando uno strato di cubotti di tonno conditi, sopra i quali potrete decorare a piacimento con i frutti di bosco preferiti.

– Per accentuare il contrasto acidulo, emulsionare la stessa quantità di olio extravergine con la medesima quantità di aceto di lamponi aggiungendo sale e pepe. La salsa ottenuta – tipo citronette – può essere aggiunta prima di servire la tartare. Ricordarsi di condire il tutto qualche istante prima di portare in tavola, in quanto la parte acida dell’aceto andrà a cuocere leggermente il tonno cambiandone il colore.

La variante:

 – E per un tocco in pieno stile ITAshi, create un ITAmaki tonno e lamponi: preparare un cono di farina multicereale con una punta di nero di seppia, quindi aggiungere 80 grammi di cubotti di tonno conditi e 10 grammi di more o lamponi.

Una vera delizia!

Ancora fame?  Che ne dite di prenotare un tavolo da ITAshi, a Milano, e farvi stuzzicare anche dai dolci, come gli ITAmaki ripieni al cannolo siciliano o al kinder bueno?