22-03-2016

Torino low cost in 5 mosse

Poche città italiane sono eleganti, suggestive e piene di storia come lo è Torino. Antica capitale del Regno prima di Sardegna e poi d’Italia, nei decenni si è guadagnata il titolo di “salotto buono” del nostro Paese, sospesa com’è fra la tranquillità delle Alpi e l’apertura alla Pianura Padana. Grande occasione di rinascita furono le Olimpiadi Invernali del 2006.

Ma ancora oggi il capoluogo piemontese mantiene tutto il suo fascino e la sua vitalità. Noi di TheFork abbiamo voluto mettere assieme alcuni consigli per farvi godere questa città unica in modo altrettanto speciale… e conveniente!

1. Vista mozzafiato

A volte basta veramente poco per cambiare prospettiva su una città. Partite dalla scenografica Piazza Vittorio e camminate, in salita, per una decina abbondante di minuti. Non sarà troppo impegnativo, ma comunque la fatica sarà ripagata dal panorama cittadino che potrete godere dal Monte dei Cappuccini, la collina che domina la città.

2. Sulle tracce della Torino magica

La capitale sabauda è nota per essere un importante e suggestivo centro esoterico: secondo le leggende, infatti, si troverebbe al vertice contemporaneamente dei triangoli della magia bianca (con Praga e Lione) e della magia nera (con Londra e San Francisco). Ecco spiegato il fiorire di luoghi dove, secondo molti, è alta la concentrazione magica: fra questi la chiesa della Grande Madre, il Museo Egizio, la Fontana Angelica di piazza Solferino… Fatevi un tour economico e “paranormale”!

1024px-Fontana_Angelica_Torino

3. Mangiare bene… con sconti fino al 50%

Avete visitato Palazzo Madama, le mostre a Palazzo Chiablese, e poi la Mole, le mummie dei faraoni? Avete fatto una passeggiata al Parco del Valentino? E ora non ci vedete più dalla fame? Niente paura: su TheFork ci sono sempre ristoranti a Torino dove soddisfare palato e portafoglio, ma solo prenotando online con noi. Per esempio con TheFork Tuesday, il martedì ci sono sempre tanti ristoranti a metà prezzo!

4. Cultura per tutti

Torino è una città dalla storica tradizione culturale. Sono molti i musei che potete visitare in città e in molte occasioni potete usufruendo di visite gratuite. Il primo martedì di ogni mese, ad esempio, l’entrata è gratuita a GAM – Galleria d’arte Moderna e Contemporanea di Torino, MAO – Museo d’Arte Orientale e Borgo Medievale; tutti i mercoledì, invece, si visitano gratis i particolarissimi Museo di Antropologia criminale “Cesare Lombroso”, Museo della Frutta “Francesco Garnier Valletti” e Museo di Anatomia umana “Luigi Rolando” (tutti riuniti in un unica sede). La prima domenica del mese aperti gratuitamente, fra gli altri, Palazzo Reale, Palazzo Carignano e la Galleria Sabauda.

5. Un salto al Borgo

Si chiama Fronte del Borgo ed è l’area della Scuola Holden, la rinomata scuola torinese di storytelling e performing arts, che rimane aperta liberamente al pubblico per fornire un punto d’incontro per il rinato quartiere di Borgo Doria. Ci sono un bar, giochi da tavolo, biliardino, wi-fi gratuito, il punto prestito della Biblioteca Holden e il punto informazioni della Polisportiva Dora Torino. Da consultare anche il ricco calendario di corsi, laboratori per bambini, eventi e concerti. Insomma un luogo accogliente, libero e informale dove ritrovarsi, rilassarsi, informarsi e incontrarsi.