10-06-2016

Vinòforum 2016 al via: ecco cosa succederà

Volge al termine un’edizione di grande successo della Rome Wine & Food Week, il fuorisalone dedicato a tutti coloro che vogliono condividere la passione per il vino e per il cibo con chi è sempre più attento e appassionato. Un’iniziativa che tira la volata alla nuova edizione di Vinòforum – Lo Spazio del Gusto, il tradizionale appuntamento che quest’anno si svolgerà dal 10 al 19 giugno presso gli appositi spazi di Lungotevere Maresciallo Diaz. Abbiamo incontrato per farci raccontare qualche anticipazione sulla manifestazione Emiliano De Venuti, CEO di Vinòforum.

foto emi

Vinòforum è alle porte, quali novità per questa edizione?

L’edizione 2016 credo che sia la più completa di tutte le precedenti, è un vero e proprio parco di divertimento e di cultura dove cibo e vino diventano spettacolo. Ci saranno chef stellati internazionali che studieranno menu in abbinamento a vini italiani e di tutto il mondo, maestri pizzaioli che opereranno a 4 mani con grandi chef. E poi ancora cuochi che ogni giorno, in una terrazza all’aperto posta ad un piano alto, cucineranno per sole 20 persone piatti da abbinare abbinamento a grandi champagne.

Non solo chef, in questa edizione, però…

Infatti ci saranno anche speed tasting, dove in pochi minuti verranno “somministrate” pillole divertenti sulla cultura della degustazione; 20 temporary restaurant che ogni giorno lavoreranno per tutto il pubblico di Vinoforum e regaleranno centinaia di abbinamenti con i vini della manifestazione. Inoltre, ogni giorno proporremo un calendario fitto di eventi creati dalle aziende partecipanti per promuovere i loro prodotti. Insomma, un susseguirsi di eventi a contenuto enogastronomico che si propongono di stupire e di appagare ampiamente le esigenze di tutti i partecipanti di questa edizione, nessuno escluso. Da più di due mesi stiamo strutturando la più grande carta di abbinamenti che sia mai stata progettata per un evento, più di 100 menu in abbinamento a 2500 etichette, di cui siamo veramente orgogliosissimi!

CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL BIGLIETTO ONLINE

E nel frattempo siamo nel bel mezzo della Roma Wine & Food Week: un primo bilancio?

Bilancio positivo per l’interattività dei romani e dei turisti che hanno trovato in questa settimana un ricco calendario di eventi. Le aziende che partecipano comunicando i loro vini sono entusiaste per la reattività e la viralità della Wine & Food Week e un altro dato positivo è l’interesse provato per l’arrivo dell’evento Vinoforum. Direi che stiamo raggiungendo tutti gli obiettivi prefissati.

Dal vostro osservatorio, come descrivereste l’attuale panorama romano in ambito Wine & Food? L’offerta in tema enogastronomico è sufficientemente valorizzata?

Sicuramente Roma sta assumendo un ruolo importante nella ristorazione nazionale ed internazionale, ogni anno le nuove aperture arricchiscono e valorizzano il territorio, sempre più interesse viene mostrato per i prodotti di nicchia e per quei posti dove l’attenzione alla qualità è molto alta. Altrettanto, ma con molta più fatica, sta accadendo per il vino, rallentato da ancora una più che scarsa conoscenza proprio da parte dei ristoratori e del settore dell’Horeca, comunque si sta pian piano facendo sempre meglio.